Intel > Cascadia

Nazioni confinanti e questioni controverse

Le relazioni tra l'OmniStat e la Cascadia sono davvero ostili e bellicose. Entrambe le parti si considerano minacciate dall'altra e le ideologie opposte servono ad alimentare il conflitto in corso. Scopri come si svolgono i rapporti tra le due regioni.

Intel > Cascadia

Nazioni confinanti e questioni controverse

Le relazioni tra l'OmniStat e la Cascadia sono davvero ostili e bellicose. Entrambe le parti si considerano minacciate dall'altra e le ideologie opposte servono ad alimentare il conflitto in corso. Scopri come si svolgono i rapporti tra le due regioni.

OmniStat

OmniStat

Ogni anno l'OmniStat spende ingenti risorse per l'infiltrazione e l'analisi della politica e della cultura cascadiane, sia per sovvertire che per valutare. L'OmniStat ricorda inoltre il flusso di rifugiati che precedette la Guerra del Triumvirato, quando quasi un quinto della popolazione fuggì verso la Cascadia e Sabaeus prima che l'OmniStat riuscisse a chiudere i confini; da allora le pattuglie di confine sono state autorizzate a usare la forza per impedire a chiunque di valicarlo.

Alcuni rifugiati riescono comunque a passare, ma oggigiorno la Cascadia è molto meno disponibile a concedere loro asilo e sono tutti sospettati di essere dei sobillatori. La gran parte finisce nella casta bassa; non sfugge loro l'ironia di ritrovarsi a dover trascorrere il resto della propria esistenza in una situazione molto simile a quella da cui sono fuggiti.

La Cascadia mantiene un esercito permanente attraverso la KrugerDef, ma la sua forza è più tecnologica che numerica e il Grande Esercito dell'OmniStat conta almeno il triplo delle unità. Si verifica ancora qualche isolata scaramuccia di confine, ma solo di rado ne viene data notizia al grande pubblico, che rimane ignaro della reale portata della minaccia dell'OmniStat. Di tanto in tanto l'OmniStat viene usata come capro espiatorio per rendere più digeribile una nuova misura di sicurezza o una modifica della politica lesiva della riservatezza.

Sabaeus

Sabaeus

Sabaeus rimane una nazione a parte, e benché confini sia con l'OmniStat che con la Cascadia, pochi sono al corrente di quel che accade oltre i suoi confini ermeticamente chiusi. Da Sabaeus non è giunto alcun rifugiato negli ultimi trent'anni. Di tutti i numerosi agenti infiltrati dalla Cascadia ne è tornato solo uno, convertitosi in toto alla religione di Sabaeus e quindi inutile.

Il Conglomerato ha quindi serie difficoltà a stabilire se Sabaeus rappresenti o meno una minaccia. Allo stesso tempo nessuno sa dire con precisione di quali informazioni disponga Sabaeus riguardo alla Cascadia, e i pochi missionari sabei che vengono scoperti nella Cascadia vengono tutti radunati e giustiziati prima che possano fare troppi proseliti. La vigilanza del Conglomerato ha fallito clamorosamente solo una volta, quando un'intera NutriCupola nei pressi di Neridia Nova chiuse all'improvviso e i membri della casta bassa che vi lavoravano se ne andarono in blocco per attraversare il confine con Sabaeus. Non si ebbero mai più notizie di nessuno di loro e Neridia Nova patì un periodo di carestia prima che la produzione di cibo potesse essere ripristinata.

Questioni controverse

Questioni controverse

Acqua

La gran parte dei bacini idrogeologici si esaurì o fu inquinata nel periodo che precedette la Regressione, e per decenni l'acqua potabile fu un lusso raro. La gente beveva quel che riusciva a trovare, e malattie e tumori dilagavano.

Uno dei principali punti di forza dell'OmniStat derivava dal fatto che molto presto acquisì il controllo della gran parte dei pochi bacini idrogeologici incontaminati. Tale punto fu utilizzato come esca efficace per convincere gli insediamenti delle Zone Grigie in difficoltà a sposare la causa dell'OmniStat.

Quando l'OmniStat crebbe superando le montagne e attraversando le Zone Grigie, si rese necessaria dell'altra acqua. Una volta raggiunta la costa, furono costruiti numerosi giganteschi impianti di dissalazione che contribuirono notevolmente ad accrescere la riserva di acqua dolce. Ma poi l'OmniStat subì un declino, alcuni impianti smisero di funzionare a causa della cattiva gestione e coloro che vivevano lontano dal principale bacino idrogeologico furono costretti limitare sempre di più il proprio utilizzo di acqua.

Oggi non se ne parla spesso, ma uno dei problemi principali dell'Insurrezione dei Kruger fu l'accesso all'acqua: l'OmniStat, che se ne serviva come strumento di controllo, alla fine ne subì le conseguenze. Dopo la guerra civile, la Cascadia si separò. Occupando la maggior parte della costa, acquisì anche il controllo degli impianti di dissalazione che presto causarono gravi carenze idriche in quel che rimaneva dell'OmniStat. Intere città si ritrovarono a secco e i loro abitanti morivano mentre il Partito si vedeva obbligato a stabilire delle priorità.

Anche la Guerra del Triumvirato fu essenzialmente una disputa per l'acqua, mentre l'OmniStat cercava senza successo di riconquistare il controllo degli impianti di dissalazione. Da allora l'OmniStat ha individuato altri modi di preservare l'acqua, ma cerca ancora di trovarne dell'altra rivolgendo il proprio avido sguardo verso la Cascadia, che è ugualmente riuscita a garantirsi la fornitura necessaria. Gli impianti di dissalazione sono a malapena in grado di soddisfare la domanda del numero sempre crescente di dipendenti di ogni livello.

La gran parte di essi non è al corrente della precaria situazione idrica e il Conglomerato fa quel che può per assicurarsi che resti un segreto. Ai membri della casta bassa assegnati agli impianti di dissalazione non è mai consentito assentarsi e i pochi supervisori della casta media in servizio devono mantenere il più stretto riserbo sotto la minaccia della risoluzione contrattuale per loro e le loro famiglie.

Ma affinché la Cascadia e il Conglomerato possano sopravvivere come nazione, devono ottenere accesso ad altra acqua dolce. Intendono risolvere il problema costruendo altri tre giganteschi impianti di dissalazione, ma richiederanno ingenti quantitativi di energia.

Energia

L'energia, o la sua mancanza, sta rapidamente diventando un problema pressante per il Conglomerato. Il ciclo di consumo necessario per mantenere la società stratificata sta incrementando la domanda di energia fino a livelli insostenibili. Gli impianti di fissione stanno lavorando a pieno regime e, benché parte del fabbisogno sia stato soddisfatto dalle fonti rinnovabili, non è sufficiente per sostituire del tutto l'energia nucleare.

La Everdyne Energy aveva svolto delle ricerche su tecnologie energetiche alternative all'epoca in cui era una delle numerose aziende energetiche in competizione per la clientela, ma nel crescere inglobando la concorrenza, i dipartimenti di ricerca furono ridimensionati, dimezzati e pressoché chiusi. Sottovalutò gravemente le crescenti necessità del futuro e si credeva che l'uranio disponibile sarebbe bastato ad alimentare la Cascadia per i secoli a venire.

Questo avveniva prima che due dei maggiori depositi si esaurissero inaspettatamente e nessuno dei tentativi di trovare nuovi siti ebbe fortuna. Da allora la Everdyne ha moltiplicato i propri sforzi nella ricerca, ma è stato fatto troppo poco troppo tardi in mancanza delle competenze richieste.

QUALCOSA È ANDATO STORTO

Si è verificato un errore sconosciuto. Riprova più tardi.

MAPPA INACCESSIBILE PER MANUTENZIONE

Al momento la mappa della closed beta è inaccessibile per manutenzione. Riprova più tardi.