Intel > Cascadia

Le Zone Grigie

Ora pochi possono dire per certo quale calamità diede origine alle Zone Grigie prima della Regressione. Secondo l'opinione prevalente, fu una combinazione di inquinamento, cambiamento climatico e guerre devastanti a distruggere la gran parte della vegetazione e a trasformare quella restante in pietosi residui di alberi e cespugli assieme a una specie anemica di erba. Queste piante vivono sparse nel vasto deserto grigio dove i vegetali crescono solo se coltivati e irrigati in modo intensivo. Un buco nello strato di ozono rende il sole una minaccia da evitare e tra gli abitanti delle Zone Grigie il melanoma è dieci volte più comune rispetto alle città. Inoltre, la costante carenza di acqua potabile causa molte più malattie e deformità tra i residenti nelle Zone Grigie che tra i cittadini.

Intel > Cascadia

Le Zone Grigie

Ora pochi possono dire per certo quale calamità diede origine alle Zone Grigie prima della Regressione. Secondo l'opinione prevalente, fu una combinazione di inquinamento, cambiamento climatico e guerre devastanti a distruggere la gran parte della vegetazione e a trasformare quella restante in pietosi residui di alberi e cespugli assieme a una specie anemica di erba. Queste piante vivono sparse nel vasto deserto grigio dove i vegetali crescono solo se coltivati e irrigati in modo intensivo. Un buco nello strato di ozono rende il sole una minaccia da evitare e tra gli abitanti delle Zone Grigie il melanoma è dieci volte più comune rispetto alle città. Inoltre, la costante carenza di acqua potabile causa molte più malattie e deformità tra i residenti nelle Zone Grigie che tra i cittadini.

Le NutriCupole

Le NutriCupole

I milioni di dipendenti che vivono in città richiedono enormi quantità di cibo. Quasi tutto il cibo della Cascadia viene prodotto dalla casta bassa impiegata nelle ciclopiche NutriCupole che punteggiano le Zone Grigie tra le città. Sono residui dell'epoca dell'OmniStat e, benché siano state in qualche modo migliorate attraverso il progresso scientifico e tecnologico, richiedono ancora ingenti risorse in termini di manodopera, acqua ed energia. Protetti dai letali raggi ultravioletti dal vetro appositamente trattato delle gigantesche cupole, i raccolti sottostanti prosperano e crescono, fertilizzati dai rifiuti delle città e dei condomini dei dipendenti della casta bassa che lavorano nei campi. All'interno si può trovare tutto il verde che ci si potrebbe aspettare da un paesaggio florido e alcuni membri della casta bassa sono più felici qui che nelle sterili città, anche se la vita nelle cupole è infinitamente più difficile.

Le fabbriche

Le fabbriche

I vasti complessi di fabbriche producono la miriade di prodotti di consumo disponibile per i dipendenti urbani. Ogni articolo, dalle auto ai dispositivi elettronici nonché i vari componenti necessari per produrli, viene assemblato, rifinito e trasformato qui. Presidiati da centinaia di migliaia di membri della casta bassa che lavorano a turno l'uno accanto all'altro con i sistemi robotici automatizzati, questi agglomerati grandi come città sono di primaria importanza per il Conglomerato, dal momento che le autorità fanno totale affidamento sulla loro produzione per mantenere i dipendenti restanti in uno stato di soddisfazione illusoria.

Le miniere

Le miniere

Tra i principali ambienti di lavoro, le miniere sono di gran lunga i peggiori. Qui faticano i membri della casta bassa che stanno scontando una condanna ai lavori forzati o hanno avuto la sfortuna di avere genitori finiti nella stessa situazione. Scavano a fondo per estrarre tutte le risorse necessarie a garantire l'operatività delle fabbriche e la prosperità delle città, ma dopo secoli di scavi sta diventando sempre più difficile soddisfare il fabbisogno. Gli automi ampliano la forza lavoro e svolgono i compiti più pericolosi nel sottosuolo, ma le operazioni minerarie richiedono tuttavia molta manodopera e non è un caso che la Kruger Holding, che possiede la KrugerSec, possieda e gestisca anche le miniere dove tanti ex dipendenti urbani sono stati condannati a lavorare dopo aver violato le norme.

Gli impianti energetici

Gli impianti energetici

La Everdyne Energy fornisce alla Cascadia l'energia necessaria per mantenere le città illuminate, l'acqua dissalata, e le fabbriche, le miniere e le NutriCupole operative. Anche se sottolineano le proprie responsabilità ambientali e le tecnologie riguardo alle energie rinnovabili che adottano nelle città, in realtà forniscono solo il 15% dell'energia totale necessaria alla nazione. La dissalazione richiede il maggior dispendio energetico, subito seguita dalla produzione di cibo e dalle fabbriche, e per garantire la copertura necessaria la Everdyne ha tenuto in funzione diversi vecchi impianti di fissione dell'OmniStat. La loro tecnologia è vecchia di decenni e benché sia stato svolto del lavoro per ammodernarli, la sicurezza e l'efficienza sono ancora decisamente carenti.

Complessi del Conglomerato

Complessi del Conglomerato

In aggiunta alle miniere, alle fabbriche, alle NutriCupole e agli impianti energetici, il Conglomerato gestisce anche altri complessi nelle Zone Grigie. La KrugerDef controlla due grandi basi militari dove mantiene un piccolo esercito permanente e svolge ricerche belliche avanzate. Sparsi lungo la costa si trovano tre giganteschi impianti di dissalazione. Insieme forniscono circa l'80% dell'acqua dolce necessaria, mentre il resto proviene dai depositi di acqua piovana e dai pochi bacini idrogeologici incontaminati rimasti. Corre voce che nelle Zone Grigie esistano anche prigioni e centri di ricerca segreti dove il Conglomerato sarebbe libero di fare quel che vuole degli esiliati, dei degenerati e dei criminali rastrellati dalla KrugerSec e mai più rivisti, ma non ha mai trovato riscontri.

QUALCOSA È ANDATO STORTO

Si è verificato un errore sconosciuto. Riprova più tardi.

MAPPA INACCESSIBILE PER MANUTENZIONE

Al momento la mappa della closed beta è inaccessibile per manutenzione. Riprova più tardi.